Per contattare l'articolista clicca qui: FarmaNews.it

Scheda articolo visualizzata: 3279 volte

Condividi questo articolo su:



Como - Acquistapace (Farmacie) contro Feltri sul prezzo delle Ffp2:


di FarmaNews.it
06/01/2022

Acquistapace (Farmacie) contro Feltri sul prezzo delle Ffp2: "Nessun favore al settore, la nostra redditività in costante calo".

Secondo l'editoriale uscito su Domani, il protocollo sarebbe solo un favore alle farmacie.

Il coordinatore di Confservizi Lombardia, il comasco Renato Acquistapace, già titolare della farmacia di Montano Lucino, risponde seccato all'editoriale di Stefano Feltri sul protocollo che abbassa il prezzo delle Ffp2.

Acquistapace (Farmacie) contro Feltri sul prezzo delle Ffp2: "Nessun favore al settore, la nostra redditività in costante calo"

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Acquistapace:

"Stefano Feltri ha pubblicato sulle pagine on line di Domani del 4 gennaio, un articolo che riporta come titolo 'Il prezzo calmierato delle mascherine FFP2 è solo un favore alla lobby delle farmacie'. Nell’editoriale il giornalista muove una dura critica alla sottoscrizione del protocollo d’intesa tra il Commissario Figliuolo e le principali associazioni di rappresentanza delle farmacie (Federfarma-Assofarm e Farmacie Unite) per la vendita delle mascherine FFP2 ad un prezzo calmierato di € 0,75 l’una.

Tra le critiche rivolte ai farmacisti e alle farmacie ci sarebbe quella di avere creato una fenomenale campagna di comunicazione che avrebbe indotto i cittadini a pensare che la farmacia potesse essere il solo posto dove comprare le mascherine al prezzo più basso
possibile, definendola pubblicità ingannevole. Ancora che le farmacie e i farmacisti beneficeranno di un afflusso maggiore di clienti e quindi questo significherebbe maggiori incassi arrivando ad identificare il modello farmacia di bassa efficienza e alto potere di mercato, dovuto al fatto che il settore è organizzato in monopoli locali garantiti per legge.

Stefano Feltri è disinformato, ideologizzato e pure offensivo. E’ incomprensibile parlare di pubblicità ingannevole. Nessuno ha mai affermato che l’iniziativa avrebbe prodotto il prezzo più basso sul mercato. Si tratta invece di rendere disponibili nelle 20.000 farmacie in Italia (e 3.000 in Lombardia) mascherine FFP2 ad un prezzo di circa la metà rispetto a quello precedente l’entrata in vigore del protocollo.

Tale operazione, al contrario di quanto scrive Stefano Feltri, rischia di far perdere clientela alle farmacie. L’esperienza dei tamponi lo dimostra. La loro somministrazione ha distratto i farmacisti da attività sicuramente più remunerative.

Se il Direttore si informasse un poco di più sul nostro settore saprebbe che la redditività delle farmacie è in costante calo. L’accusa di bassa efficienza del modello farmacia è davvero ideologizzata.

La pianta organica e la distribuzione in esclusiva dei farmaci con ricetta garantiscono l’accesso al farmaco a tutte quelle persone che, a differenza del Direttore Feltri, vivono in aree isolate dove la presenza di una farmacia rappresenta l’unico presidio sanitario di prossimità.

In conclusione è davvero offensivo leggere tale affermazioni rivolte a donne e uomini che in questi due lunghi anni hanno profuso impegno e passione per quello che non è un lavoro ma una missione. Al pari di operatori sanitari, medici, volontari che sono e saranno la faccia positiva del nostro paese. Dobbiamo un ringraziamento alle farmacie e ai farmacisti. Sperando che continuino su questa strada".